Cogo Bilance, sponsor della Guarcino-Campocatino

“Solo conoscendo, apprezzando e valutando bene il passato possiamo vivere il presente e disegnare un futuro che abbia un senso”
Apre così l’intervista a Emanuele Pirro, storico pilota italiano di F1 e vincitore della ventiquattr’ore di Le Mans del 2000, che appare sul sito di una delle manifestazioni sportive automobilistiche per auto storiche d’Italia più famose, la Guarcino-Campocatino.
È proprio sulla base di queste considerazioni che come Cogo Bilance abbiamo deciso di sponsorizzare questa manifestazione.
Le motivazioni potrebbero sembrare ovvie ma crediamo fermamente nei principi e nei valori della storia, perché è proprio nella consapevolezza delle nostre origini e della nostra provenienza che si fonda il nostro lavoro quotidiano. Lo testimoniano i nostri marchi storici, ben presenti in tutta la nostra comunicazione, da Laveggio a Fulgor, da Buroni Opessi, la più storica fondata nel 1773 a Iemmegi, fino a Quadrelli che proprio nel 2019 abbiamo celebrato con i suoi 100 anni di presenza sul mercato della bilancia. ( leggi qui il nostro articolo )

“È proprio a causa della veloce evoluzione degli eventi che è importante non dimenticare da dove siamo venuti e cosa hanno fatto i nostri padri e i nostri nonni” prosegue Pirro, e mai come in questo momento non possiamo che essere d’accordo con lui.
Il momento storico è particolare, l’evoluzione e il cambiamento sono diventati quotidianità, ma crediamo che solo chi ha solide radici nel passato potrà affrontare le sfide del futuro con fermezza e solidità.
Ben vengano quindi manifestazioni come la Guarcino-Campocatino che portano al loro interno e li divulgano, valori storici ed etici che ci contraddistinguono e che nel sano spirito competitivo vedono la possibilità di divulgarli.

Per chi volesse avere maggiori informazioni, può visitare il sito a questo indirizzo.

Per leggere l’intervista a Emanuale Pirro

#pesiamounfuturomigliore

 

 

IL software Matrix si evolve.

MATRIX , il software di pesatura e gestione dati di Cogo Bilance , si sviluppa ulteriormente offrendo nuove applicazioni ed aggiungendo la possibilità di connettersi con altri strumenti e periferiche.
A questo proposito ci piace evidenziarne l’impiego con una vera e propria case-history su un impianto recentemente realizzato, dove quasi tutte le features di MATRIX sono state ampiamente impiegate.

Controllo Presenza Automezzo, lettura e memorizzazione dati.
Uno degli ultimi impianti realizzati vede MATRIX 2.0 comandare spire di presenza automezzo in avvicinamento pesa. La successiva lettura della targa (se autorizzata all’ingresso), fa aprire una sbarra e permette al mezzo di entrare.

Pesata, registrazione, invio dati ed autorizzazione in ingresso, controllo posizionamento.
Il corretto posizionamento del mezzo sulla pesa avviene attraverso fotocellule montate in contenitori carrabili. Eseguita la pesata i dati del mezzo memorizzati con la targa e gli ulteriori dati inseriti dall’autista a mezzo di un PC industriale da esterno montato su un totem vengono trasmessi al Pc in ufficio pesa e inviati anche alla rete aziendale per gli opportuni controlli, successivamente viene aperta la seconda sbarra che permette al mezzo di entrare in stabilimento. Il tutto ovviamente in maniera completamente automatica.

Controllo all’uscita, comparazione pesata ingresso/uscita, calcolo del peso netto.
Una volta eseguito il carico o lo scarico dei materiali il mezzo ritorna verso la pesa dove la telecamera di lettura targa riconosce il mezzo, autorizza l’apertura della sbarra e la sua salita in pesa dove viene eseguita la seconda pesata. Con tutti i dati già memorizzati, viene calcolato il peso netto e il dato finale viene quindi trasferito al PC in ufficio tramite rete.

Ulteriori controlli ingresso/uscita.
Attraverso l’uso di RFID viene controllato l’ingresso delle automobili in stabilimento.
I mezzi degli addetti transitano anch’essi dalla pesa, ma l’apertura delle sbarre è in questo caso autorizzata dal sensore RFID e non viene eseguita alcuna pesata. Viene comunque registrato l’ingresso e l’uscita della vettura dallo stabilimento per un controllo accurato.

Queste e molte altre le funzionalità di MATRIX 2.0 software, interamente progettato e sviluppato da Cogo bilance. MATRIX 2.0 è oltre a software di gestione e registrazione del peso anche un vero e proprio sistema di controllo, che ricordiamo in piena ottica Cogo-bilance, viene fornito ed installato in maniera “sartoriale” sulle reali esigenze dell’azienda.
Ricordiamo che MATRIX 2.0 consente inoltre di usufruire del credito di imposta al 50% sui beni strumentali e pertanto, sia sull’acquisto di un impianto completamente nuovo, sia sul revamping di un impianto esistente si può usufruire di questa importante possibilità di finanziamento.
Sette le versioni disponibili:
MATRIX 2.0 IE per isole ecologiche
MATRIX 2.0 gestione pesate
MATRIX 2.0 per il controllo della ricezione
MATRIX 2.0 per il controllo dosaggio
MATRIX 2.0 contapezzi
MATRIX 2.0 per il controllo accessi
MATRIX 2.0 per sistemi di tracciabilità avanzati

Qui tutte le caratteristiche.

Chiamaci per info allo 0331212312 o scrivici a info@cogobilance.it

#pesiamounfuturomigliore

 

 

SMARTSCALE 2.0 il futuro è adesso!

Smartscale, il sistema di pesatura innovativo interamente pensato e realizzato da Cogo Bilance, si fa ancora più potente e performante.
Con la realese 2.0, grazie al nuovo software in-cloud, e all’implementazione di nuove funzionalità derivanti dalla ricerca diretta sulle esigenze del cliente, Smartscale 2.0 raggiunge ora la piena maturità.
Oltre alle caratteristiche di default che come sappiamo comprendono le verifiche durante la pesata di, temperatura ambientelivello di umidità, orientamentoposizionamento e inclinazione della bilanciaeventuali colpi subiti e visualizzazione in tempo reale delle operazioni, già  testate con soddisfazione da decine di clienti, il nuovo software di gestione unito ad un cloud ancora più potente rendono Smartscale 2.0 uno dei nostri prodotti di punta, ampliandone le possibilità di personalizzazione con decine di altri parametri misurabili e scalabili.

Guarda il video per saperne di più.
Contattaci per avere maggiori informazioni sapremo sicuramente aiutarti per la scelta di una Smartscale 2.0 adatta alle tue esigenze.
Il nostro ufficio commerciale è a disposizione di tutti coloro che vorranno valutare tutte le possibilità e opportunità messe a disposizione dai nostri sistemi di pesatura.
Chiamaci allo 0331212312 o scrivici a info@cogobilance.it

#pesiamoilfuturoadesso

 

Autodemolitori: Nuova direttiva (UE) approvata

E’ stato attuato lo scorso 27 Settembre il decreto legislativo che apporta numerose modifiche alla direttiva CE 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso.
L’attuazione degli articoli della direttiva (UE) 2018/849 porta numerose variazioni che riguardano tutti gli autodemolitori.
Il sistema di controllo ipotizzato dal decreto approvato, si basa sulla misurazione e sulla certificazione del peso dei veicoli in demolizione in entrata e in uscita dai siti di riferimento.
In Particolare poniamo in evidenza quattro dei numerosi articoli che compongono il decreto che sottolineano e evidenziano tutti gli aspetti citati.

Art.3) “rafforzare l’efficacia e l’efficienza dei sistemi di tracciabilità e contabilità dei veicoli, dei veicoli fuori uso e dei rifiuti derivanti dal trattamento degli stessi, con particolare riferimento all’obbligo di pesatura dei veicoli fuori uso nei centri di raccolta”

 La lettera P) “inserisce nell’art. 6 del D. Lgs. n. 209-03 un nuovo comma 3-bis con ii quale si prevede che i produttori dei veicoli assicurano le migliori prestazioni ambientali e l’efficienza dei centri di raccolta convenzionati attraverso la verifica dei modelli unici di dichiarazione ambientale (MUD) previsti all’art. 11, comma 3, e del possesso delle certificazioni ISO 9001 e 14001, EMAS o altro sistema equivalente di gestione della qualità sottoposto ad audit e che comprenda anche i processi di trattamento ed ii monitoraggio interno all’azienda.

La norma – sottolinea la relazione illustrativa – mira a responsabilizzare i produttori, in attuazione del criterio direttivo specifico dettato dall’art. 14, comma 1, lettera a), numero 3) della legge di delegazione europea 2018, concernente ii rafforzamento dell’efficacia e dell’efficienza dei sistemi di tracciabilità e di contabilità dei veicoli, dei veicoli fuori uso e dei rifiuti derivanti dal trattamento degli stessi, con particolare riferimento all’obbligo della pesatura dei veicoli fuori uso nei centri di raccolta.”


“La lettera aa) modifica, invece, ii comma 2-bis dell’art. 7, specificando che i responsabili degli impianti sono tenuti a comunicare ii peso effettivo dei veicoli fuori uso in ingresso negli impianti ottenuto dal sistema di pesatura posto all’ingresso dello stesso impianto di trattamento.”

“La lettera qq) del comma 1 dell’art. 1 integra i requisiti relativi al centro di raccolta e all’impianto di trattamento dei veicoli fuori uso previsti dall’allegato I, al fine di introdurre l’obbligo, per i centri di raccolta, di dotarsi di un adeguato sistema di pesatura per i veicoli fuori uso in ingresso.
La relazione illustrativa sottolinea che la norma in esame consente di attuare ii criterio di delega recato dal numero 3) della lettera a) del comma 1 dell’art. 14 della L. 117/2019.
Tale criterio richiede infatti di “rafforzare l’efficacia e l’efficienza dei sistemi di tracciabilità (…)con particolare riferimento all’obbligo della pesatura dei veicoli fuori uso nei centri di raccolta“.

E’ evidente che questa normativa ci riguarda molto da vicino, i nostri sistemi di pesatura, registrazione e tracciabilità assolvono a tutte le richieste relative all’attuazione di questo provvedimento.
Ricordiamo inoltre che i nostri impianti sono sempre progettati su misura per soddisfare ogni esigenza normale e particolare dei nostri clienti.

Il nostro ufficio commerciale è a disposizione di tutti coloro che vorranno valutare tutte le possibilità e opportunità messe a disposizione dai nostri sistemi di pesatura.

Chiamaci allo 0331212312 o scrivici a info@cogobilance.it

RS MOTO e Cogobilance: ancora sugli scudi al rally Andalusia

Pur non senza difficoltà, ancora una volta Simone Agazzi e il suo team Rs Moto di Bergamo hanno portato a termine a metà settembre una delle sfide più difficili ovvero quella del rally Andalusia 2020.
Pur non essendo al meglio della condizione fisica, Simone ha dimostrato ancora una volta che la forza e la determinazione unitamente allo spirito di squadra fanno sempre la differenza.
Simone infatti ha concluso le quattro tappe del rally in P24, praticamente alle spalle dei piloti ufficiali.
Siamo orgogliosi quindi di constatare che il team RS moto, che da tempo promoviamo, abbia dimostrato una volta di più quello che anche noi sosteniamo da sempre, soprattutto in questi periodi non semplicissimi.
Tenacia, caparbietà, efficienza e spirito di squadra sono valori che ci esprimono e che volentieri condividiamo con il nostro amico e partner.

Come Simone anche noi di Cogobilance abbiamo la certezza che tutti gli sforzi che stiamo facendo e continueremo a fare nel prossimo futuro verranno ampiamente ripagati in termini di risultati e soddisfazioni.

Per chi volesse leggere la press release RS Moto.

#pesiamounnuovofuturo

TUTTO MISURE: Intervista a Fabio Martignoni

E’ apparsa sull’ultimo numero di “TUTTO MISURE” un interessante intervista del nostro CEO Fabio Martignoni che riassume in modo significativo come COGO BILANCE stia affrontando il particolare momento con determinazione e anche con soddisfazione.
Vi proponiamo di seguito un estratto dei punti più significativi e che potrete trovare in versione integrale sulla rivista di settore più importante d’Italia.
FABIO MARTIGNONI: “II segmento degli strumenti per pesare, oltre a rappresentare una fetta importante del Test & Measurement, riguarda uno degli ambiti che maggiormente negli ultimi anni, e segnatamente in questo periodo caratterizzato dalla pandemia, si sono evoluti in modo molto profondo. Dalla fornitura di bilance, apparecchiature e servizi si e passati rapidamente all’offerta di soluzioni integrate, in grado di rispondere a specifiche esigenze e da parte di una clientela che necessita di un numero di controlli sempre maggiore, da effettuare nel minor tempo possibile…”

“…In quest’ottica, la domanda si è progressivamente ampliata, mirando a trasformare (il “bollino”…) in opportunità: taratura strumenti e incertezza di misura sono quindi diventati concreti e importanti “strumenti” aziendali, ben oltre il loro significato meramente metrologico. Accelerando ulteriormente l’evoluzione dei fornitori più sensibili all’innovazione in veri e propri partner delle aziende clienti, in grado di garantire la competitività delle soluzioni e servizi offerti…”

“…La rapida e continua evoluzione dei mercati, che ha comportato l’aumento esponenziale della concorrenza, ci ha obbligati a percorrere Io strada dell’innovazione continua, unica in grado di consentirci di mantenere un elevato livello competitivo, anche di fronte a competitor ubicati in aree geografiche caratterizzate do bassi costi di manodopera. La bilancia, quindi, si e a mano a mano evoluta in un “sistema” di pesatura, in grade di acquisire e rendere disponibili dati qualitativamente e quantitativamente sempre più evoluti, in funzione delle specifiche esigenze…

“Di conseguenza, anche lo nostro struttura aziendale si e evoluta: da fornitori di apparecchiature a solutori di problemi, capaci di fornire alla clientela un elevato know-how e una gamma di servizi collaterali di ottimo livello.”

“…Nella scorsa primavera abbiamo lavorato sol per le filiere aperte, con un calo di fatturato intorno al 30% che, grazie al buon andamento iniziale dell’anno, e diventato un -8% relativamente a questo primo semestre e dovrebbe tornare alla sostanziale parità nel terzo trimestre, dato che ora stiamo lavorando a pieno regime…”

“Una situazione, la nostra, che pur presentando numeri apparentemente non eclatanti è in realtà ben migliore rispetto a quella che caratterizza moltissime aziende italiane dl svariate dimensioni e settori merceologici e per noi significa un riscontro concreto della bontà delle scelte strategiche compiute negli anni

“Notiamo con piacere che la pandemia non ha soffocato la crescita d’interesse delle aziende nei confronti delle Misure; anzi, posso tranquillamente affermare che l’approccio a quest’ambito non si e mai fermato, come dimostrano, ad esempio, le svariate richieste ricevute in questi mesi riguardo a soluzioni particolarmente attuali, come Smartscale, il nostro prodotto di punta…”

“…non basto dare per scontato che la certificazione di un peso o dell’idoneità di uno strumento siano obbligatorie, ma è sempre opportuno capire come tali costi possano essere, non solo ottimizzati, ma anche trasformati in opportunità per la singola azienda dando sempre maggior valore al proprio sistema metrologico…

“Sicuramente la ripartenza sarà difficile e molto impegnativa, ma occorre essere pienamente consapevoli che, soprattutto stavolta, chi saprà riorganizzarsi meglio e più rapidamente vincerà ancora più nettamente.
Un vecchio adagio recita: II coraggio senza prudenza divento incoscienza; la prudenza senza coraggio diventa viltà…”.”
Per scaricare il pdf dell’articolo integrale, clicca qui
COGOBILANCE: #pesiamounnuovofuturo

Cogo Bilance accreditamento ISO 17025

 

L’avevamo annunciato e da oggi, COGO BILANCE raggiunge un ennesimo prestigioso riconoscimento: l’accreditamento come Centro LAT n. 292  da parte di ACCREDIA, quale laboratorio di taratura accreditato per impianti di pesatura NAWI fino a 150.000 kg. e di masse fino a 2.000 kg.
Un traguardo importante, che ci consente come leader già riconosciuti nell’ambito della progettazione di impianti e sistemi di pesatura industriale e nella produzione di bilance elettroniche di precisione, di ampliare ulteriormente il valore delle componenti di servizio offerte ai nostri clienti con un laboratorio di metrologia certificato in base alle Norme ISO 17025.

L’atmosfera che si respira in azienda è di quelle da grandi occasioni. Dopo qualche minuto di attesa riusciamo a “strappare” un commento a Fabio Martignoni” Amministratore Delegato di Cogo Bilance
L’accreditamento raggiunto – dichiara sorridente – rappresenta un premio per la nostra azienda che vanta oltre 100 anni di storia nell’ambito degli impianti di pesatura, oltretutto ottenuto in un periodo così difficile per tutto il mondo. Un grazie va alla disponibilità dimostrata dai funzionari Accredia che hanno condotto le opportune verifiche sui nostri laboratori, di persona e online. Ringrazio di cuore tutti i miei collaboratori, protagonisti assoluti di questo risultato. Un risultato che considero come una nuova rampa di lancio per garantire ai nostri clienti una sempre più efficace e solida collaborazione in un’ottica non solo commerciale ma di vera e propria partnership con i nostri clienti.”
Ed è vero! Infatti oltre a poter eseguire tarature in regime di certificazione ISO 17025 , il nostro laboratorio  potrà effettuare le VERIFICHE PERIODICHE su impianti di pesatura di qualsiasi Marca e tipo in base al DM 93 che  regolamenta i requisiti richiesti ai laboratori accreditati a far data dal 30-06-2020.
Insomma un altro importante risultato raggiunto dalla nostra azienda e un risultato che ci fa molto piacere condividere con voi.
Qui il link per ulteriori informazioni e per visualizzare le certificazioni

#pesiamounnuovofuturo

RIPARTIAMO IN SICUREZZA

Finalmente dopo quasi due mesi, tante aziende come noi possono finalmente riaprire.
È sicuramente una buona notizia ed un segnale di ritorno a una vita quasi normale.
Quasi, poiché per la salvaguardia di tutti, siamo chiamati ad adottare comunque tutte le misure che ci permettano e ci permetteranno, di lavorare in sicurezza per evitare così in ogni modo la ricomparsa di pericolosi focolai.A questo proposito Cogo Bilance propone una serie di prodotti che permettono di evitare “contatti ravvicinati” tra chi gestisce le operazioni di pesatura e la sua controparte.

Cominciamo parlando dei VISORI RIPETITORI DEL PESO.
Di varie grandezze e modelli, possono essere installati in modo che sia all’interno di un ufficio, sia all’esterno, il peso possa essere visualizzato a distanza senza problemi mantenendo così le necessarie distanze tra gli operatori.

Il SOFTWARE MATRIX poi, permette che le operazioni di pesatura vengano gestite su una o più postazioni PC mantenendo le distanze tra chi elabora i dati del peso e chi come cliente, fornitore o collega, ne deve usufruire. Si ha anche la possibilità di installare dei TOTEM esterni agli uffici che agevolano l’impostazione dei dati e il ritiro di stampe o cartellini di avvenuta pesata.

Le TELECAMERE di lettura targhe e facciali con anche rilevamento della temperatura corporea permettono di gestire le operazioni a distanza non consentendo l’ingresso a mezzi o persone non abilitate in stabilimenti o uffici o autorizzando l’ingresso solo in alcune zone.

SMARTSCALE è poi il prodotto di punta e il più innovativo. (vedi il video)
Grazie alla sua gestione tramite cloud i dati di ogni singola pesata vengono gestiti a distanza ed in ogni luogo. Oltre alla pesata può essere rilevata ogni tipo di indicazione relativa al funzionamento della bilancia stessa, le condizioni di operatività e molto altro.
Fra i tanti citiamo ad esempio allarmi quali: spostamento della bilancia, urti subiti, sovraccarichi, e inoltre rilevamento costante delle temperature d’esercizio e delle condizioni climatiche come l’umidità ambientale, ed infine la fotografia di ciascuna pesata o altri dati a richiesta del cliente.In questo modo, la bilancia viene controllata dall’utente in remoto e in assoluta sicurezza consentendo la verifica di quanto accade nelle postazioni di pesatura in tempo reale.
Il sistema SMARTSCALE rende la bilancia un prodotto innovativo, sicuro e veramente “tailor-made”.
I nostri tecnici, a cui sono state fornite tutte le informazioni ed i dispositivi di protezione necessari per poter intervenire per le operazioni di manutenzione, taratura e verifica periodica, sono, unitamente ai nostri responsabili commerciali, a vostra disposizione per ogni necessità o chiarimento.

#pesiamounnuovofuturo

Emergenza covid 19, aggiornamenti.

Non sono periodi semplici, lo sappiamo e a anche noi seguendo le disposizioni governative a tutela della nostra e dell’altrui salute abbiamo ufficialmente chiuso le attività di ufficio lavorando però in smart working per tutte quelle attività che possono essere effettuate da remoto. Teniamo però a comunicare che continua l’operatività nel rispetto delle condizioni di sicurezza degli operatori che abbiamo adottato in assoluta completezza, su tutto il settore delle manutenzioni e riparazioni per i settori produttivi che ancora stanno operando e che ringraziamo a nome di tutta la popolazione. Siamo quindi pronti anche noi a fare la nostra parte per risolvere qualunque problema delle aziende che avranno la necessità di manutenere o revisionare i loro sistemi di pesatura per poter procedere con le produzioni fondamentali per tutta la collettività.
Potrete contattarci tramite i canali ufficiali e a questo indirizzo mail: info@cogobilance.it
Vogliamo anche segnalarvi la possibilità di valutare il nostro sistema “Smart Scale”.
Mai come in questo momento dove la verifica dei dati da remoto si rivela indispensabile per il controllo di qualunque sistema, “Smart Scale” si sta rivelando una soluzione efficace per l’acquisizione dei dati di pesature tramite cloud dedicato. Condizioni di operatività, funzionamento della bilancia in relazione all’ambiente circostante, acquisizione del dato di pesatura in remoto e decine di altri controlli applicabili al sistema, aiutano gli operatori e limitano i rischi di vicinanza fra gli addetti alla pesatura. Tutte le informazioni potrete trovarle in questo video  e saremo lieti di rispondere a qualunque domanda in merito. Per questo potrete contattarci tramite mail al seguente indirizzo info@cogobilance.it o telefonicamente tramite i numeri di telefono che potrete trovare nella nostra pagina di contatto.
In sintesi, nonostante la nostra nazione stia passando un periodo a dir poco drammatico, anche noi cerchiamo di renderci utili nel facilitare ed agevolare il lavoro di chi è in prima linea per sostenere l’economia del paese e a garantire produzione, spedizione e commercializzazione di beni essenziali.
Noi ci siamo ed insieme ce la faremo, ne siamo convinti.

Fabio Martignoni
Amministratore unico
Cogo Bilance

IL RINASCIMENTO DEI BAMBINI, 600 anni di accoglienza agli Innocenti di Firenze.

Lo sappiamo, molto probabilmente qualcuno si starà domandando:” ma cosa centra con le bilance questo argomento?”
La risposta sta nella nostra attitudine di impegnarci nelle buone cose e in quelle che riteniamo meritevoli di essere sponsorizzate e divulgate anche tramite i nostri mezzi di comunicazione, e per una volta lasciatecelo fare.
Eh sì perché la storia che si apprende visitando la mostra che sarà visibile a Varese dal 14 al 21 febbraio presso la Camera di Commercio, a Busto Arsizio dal 23 febbraio al 1 marzo presso l’Istituto Don C. Costamagna e a Novara dal 4 all’11 marzo  al Castello Visconteo Sforzesco è di quelle che ci fanno capire quanto l’esperienza unica e preziosa dell’ospedale degli Innocenti di Firenze sia una realtà che nei suoi sei secoli di storia ha saputo coniugare senza pari al mondo “bellezza” e “accoglienza“.
Attraverso un percorso iconografico, la mostra celebra i 600 anni dalla fondazione dell’Ospedale degli Innocenti di Firenze e permette al visitatore di scoprire una realtà riconosciuta come prima opera totalmente dedicata all’infanzia nella storia d’Italia.
Visitando la mostra, si potrà percepire e assaporare la bellezza di un luogo affascinante grazie alle testimonianze artistiche e alla ricchezza documentaria; un luogo che tuttavia ancora oggi è un ambiente vivo.
Si pensi che il progetto fu curato da Filippo Brunelleschi, mentre il nome deriva dall’episodio contenuto nella Bibbia della strage degli innocenti; raffigurato, tra l’altro, in un affresco – conservato nell’edificio – di Bernardino Poccetti.
L’Ospedale degli Innocenti era finanziato dall’Arte della Seta – una delle più importanti corporazioni di arti e mestieri a Firenze – grazie al contributo degli iscritti. E rappresenta, inoltre, uno spaccato della vita dell’epoca quando i bambini venivano abbandonati in una sorta di acquasantiera sotto il porticato.
Una curiosità: non tutti sapranno poi che i cognomi “Innocenti, Degl’Innocenti e Nocentini”, parecchio diffusi a Firenze derivano da quelli che venivano attribuiti ai neonati abbandonati nell’Ospedale.
Vi diamo appuntamento dunque a Varese, Busto Arsizio e a Novara perché bellezza ed accoglienza sono da vivere come un’esperienza unica e preziosa e noi siamo felici quando possiamo esserne parte.
PS. L’ingresso è gratuito!